WATER + MARBLE EXPERIENCE: successo di pubblico e tante sinergie per il rilancio del territorio

Ampio gradimento per l’evento organizzato dal Comune in collaborazione con le aziende del lapideo associate al CAM, Caldia, Fondazione Marmo, Evam-Fonteviva e Podere Scurtarola

Carrara, 15 luglio 2019

Cala il sipario su Water + Marble Experience, l’edizione zero del nuovo format di promozione territoriale organizzato dall’amministrazione massese andato in scena lo scorso weekend. L’evento ha visto la co-organizzazione dei Concessionari Agri Marmiferi di Massa - C.A.M. ( AG Marmi, Escavazione Calacatta Bondielli, Ezio Ronchieri, F.lli Giorgini, F.lli Mazzucchelli Marmi, Gabrielli Group, GMC, Ideat Marmi, Map, Marmi Ducale, Narbor, Pellerano Marmi, SEC, Turba Cava Romana), Evam-Fonteviva, Caldia, Fondazione Marmo, Podere Scurtarola, con la partecipazione di Internazionale Marmi e Macchine Carrara nel ruolo di partner organizzativo e della Provincia di Massa-Carrara in quello di partner istituzionale.

Il Presidente di IMM-CarraraFiere Fabio Felici esprime la propria soddisfazione per il format e per le sinergie messe in atto: “In qualità di partner organizzativi siamo particolarmente soddisfatti di aver contribuito con il nostro staff alla costruzione di un format di marketing territoriale che ha saputo mettere insieme interessi e soggetti diversi - dalla politica, agli industriali, agli esercenti, agli artisti – con l’obiettivo condiviso di valorizzare la città e sviluppare tutto l’indotto locale. Sempre di più IMM-CarraraFiere lavorerà per costruire un’offerta territoriale a 360 gradi che includa una ‘Destinazione Massa’ in grado di attrarre il visitatore con opzioni ulteriori alla consueta offerta balneare”.

Gli appuntamenti organizzati all’interno di Water + Marble Experience hanno registrato un ampio gradimento da parte di cittadini e turisti. I tour in 4x4, gestiti da Toscana Tour Experience, hanno registrato un’alta attenzione verso le cave massesi, oggetto di numerose visite con una media di 40 visitatori al giorno (inclusi i partecipanti ai tour eccezionalmente organizzati anche in notturna, per la prima volta, grazie alla volontà dell’Amministrazione) durante tutti e tre i giorni di manifestazione. I responsabili del servizio turistico Luca Marchi e Manuela Righini si dichiarano molto soddisfatti dei risultati ottenuti e sottolineano la grande quantità di telefonate ricevute da parte di turisti da fuori territorio che, avendo appreso dell’esclusiva offerta turistica tramite il web, chiedevano se fosse possibile visitare le cave di Massa anche dopo la conclusione dell’evento. Grazie ai tour organizzati in occasione di Water + Marble Experience numerosi turisti provenienti dalla Sicilia, da La Spezia e dalla province toscane di Firenze, Prato e Pistoia hanno potuto godere di un’esperienza unica dal mare alla montagna in uno scenario naturale unico di cui sono sommi protagonisti il Marmo, che segna sia l’economia sia la geografia dei luoghi, e l’Acqua, elemento di forte richiamo con il mare, i fiumi e le sorgenti naturali dell’area intorno al Monte Belvedere, dove nascono le acque Fonteviva e Amorosa.

A concorrere al successo di Water + Marble Experience decisivo anche il contributo della cultura all’insegna della valorizzazione del patrimonio architettonico cittadino, appassionatamente illustrato dagli Architetti Claudio Paladrani (Apuamater) e Corrado Lattanzi (Amici Accademia Belle Arti Carrara) oltreché dall’avvocato Dino del Giudice (Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi). Alle “Passeggiate Culturali” tenute nei tre giorni di manifestazione hanno preso parte una media di 50 uditori per ogni circuito effettuato per le strade della Massa Cybea e nelle stanze di Palazzo Ducale, per l’occasione aperto alla cittadinanza su gentile concessione della Provincia. Soddisfazione anche da parte del R.A.M. e del Museo Diocesano, che grazie all’evento e alle azioni promozionali attivate a beneficio di un’offerta turistica integrata hanno riscontrato un importante incremento di visitazione nel weekend dell’evento; nelle parole della conservatrice Elena Scaravella: “Water + Marble Experience ha consentito di avere fruttuose occasioni di visibilità ad una realtà come la nostra che, nonostante l’elevata offerta artistica, fatica a farsi conoscere”. Soddisfatto anche il Touring Club, che con l’apertura straordinaria della Chiesa del Carmine ha registrato oltre cento ingressi, con un’alta percentuale di stranieri. Molto apprezzate anche le sculture sacre realizzate esposte presso la Chiesa, realizzate dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Carrara dalla classe di Maria Kim, docente coreana di Scultura presso l’istituto carrarese.

Gli esercizi del centro confermano il significativo riscontro di pubblico e gli ottimi incassi del weekend. Stefano Rocchi, titolare dell’osteria I Tre Compari, commenta l’edizione zero di Water + Marble Experience come una “mossa vincente e assolutamente da ripetere per rafforzare le collaborazioni sul territorio. Molti clienti che ci hanno visitato nei giorni scorsi sono arrivati da fuori territorio appositamente per seguire gli appuntamenti di Water + Marble Experience”. Gli fa eco Tommaso Blandi del cocktail bar Sartoria 33 di Via Cavour che nel weekend ha registrato incassi molto positivi soprattutto in fasce di pubblico più adulto rispetto a quelle che solitamente animano le serate massesi. Christian Lazzarelli, Presidente del CCN Massa da Vivere, conferma il suo pieno apprezzamento: “Bella iniziativa che ha portato in città gente con lo strumento della cultura. E’ necessario continuare su questa strada e incrementare gli appuntamenti di questo tipo. Speriamo in una prossima edizione di Water + Marble Experience”.

Nelle parole del Sindaco di Massa Francesco Persiani: “Il bilancio di questa prima edizione di Water + Marble Experience non può che essere estremamente positivo. Massa è stata arricchita da stupende istallazioni e ha potuto mettere in mostra le proprie bellezze agli occhi sia dei turisti che dei nostri concittadini. Inoltre questa tre giorni ha portato con sé numerosi momenti culturali, ho visto un centro città vivo e pieno di persone, il che non può che rendermi soddisfatto. Le Passegnate Culturali a Palazzo Ducale e le visite in cava hanno sempre registrato il tutto esaurito. Non posso che ringraziare tutti coloro i quali hanno reso possibile questa riuscitissima manifestazione”.

Chiudi il menu